ADS



Clicca su mi piace





Archive for the ‘Leggende metropolitane V.I.P.’ Category

postheadericon Impianto Alieno nel cranio di Napoleone

Molti sostenitori di complotti alieni, affermano che questi ci hanno già visitato in passato, non solo per rapire i terrestri, ma anche per insegnare agli abitanti della terra nozioni scientifiche e tecniche.

E’ stata fatta un importante scoperta, che se risultasse vera, sarebbe la prova dell’esistenza degli extraterrestri.

Infatti alcuni scienziati esaminando il teschio di Napoleone Bonaparte hanno trovato uno strano oggetto simile ad un microchip, e questo farebbe pensare che Napoleone sia stato rapito dagli alieni.  Ma come sappiamo che gli alieni rapiscono molto spesso persone normali, e questo farebbe pensare che l’ipotetico rapimento dell’imperatore sarebbe stato casuale,
Il Dr. Dubois esaminando con cura il cranio di Napoleone, ha scoperto che incastrato in un punto difficilmente visibile si trovava un oggetto molto particolare, soltanto esaminando l’oggetto molto attentamente si è scoperto che era un potentissimo microchip di provenienza non terrestre.


Dalla crescita dell’osso intorno al chip, si è arrivati alla conclusione che probabilmente il l’oggetto è stato impiantato quando Napoleone aveva solo 25 anni. Caso vuole che proprio a quell’età il ragazzo scomparve per qualche giorno. Egli stesso affermerà che era stato prigioniero durante il golpe di Themidorian, ma non ci sono prove che il racconto dell’imperatore sia vero.
Di una cosa siamo certi, è che proprio a quell’età Napoleone comincio’ la sua ascesa politica e di grande condottiero, vincendo ogni battaglia con strategie di guerra molto moderne e all’avanguardia. E’ possibile che quel microchip potesse in qualche modo essere in mano agli alieni che davano informazioni tramite impulsi elettrici? Oppure sempre grazie a questi impulsi, è possibile che veniva in qualche modo inibita la funzione del cervello che regola la paura e il coraggio? Siamo di fronte ad una scoperta incredibile o alla solita bufala?

Ebook - Spychips
Le multinazionali e i governi progettano di sorvegliare ogni nostra mossa.

 

postheadericon Paul Mc Cartney e il mistero della sua morte

Read the rest of this entry »

postheadericon Quando Elvis uccise Kennedy

 

Era una giornata meravigliosa nella contea di Dallas, il 22 Novembre 1963 Kennedy con sua moglie, viaggiano su un auto presidenziale, un pazzo, un certo Lee Harvey Oswald spara un colpo alla testa al presidente che muore.
Le teorie del complotto mettono in mezzo la CIA, la mafia, i Servizi segreti, ma per molti ad uccidere il presidente è stato Elvis Prestley.
Ma che centra Oswald con il re del Rock Elvis Prestley?

La nostra storia comincia nel 1958, Kennedy è il governatore del Massacutets, Elvis invece è già il re del rock, conosciuto e amato da milioni di persone in tutto il mondo.
In quell’anno però Elvis parte per il militare, e ben presto scopre che la vita militare non è molto facile, infatti il suo suo superiore, il Generale Walter non lo vedeva di buon occhio, per il semplice motivo che era famoso e ammirato da tutti. Lo trattava male, lo offendeva, da li a poco aveva suscitato nel giovane cantante un odio ferocissimo nei suoi confronti…

Ma per capire la storia che vi sto raccontando, bisogna che vi parlo di una cantante attrice molto popolare in quegli anni, Ann Margret, fin da quando era bambina Ann aveva sempre sognato di fare l’attrice, e si reca a Las Vegas, per ballare e recitare. Li si esibisce, e viene notata da un amico di famiglia, molto affabile e tranquillo, ma in realtà è una spia del KGB. Molti sostengono che anche Ann sia anch’essa una spia.

La giovane attrice comincia ad acquistare grande popolarità in America, ogni giorno che passava diventava sempre più famosa e importante.

Ma nel 1960 la svolta, Ann incontra la coppia più famosa d’America: Marilyn Mornoe, e Artur Miller sul set del film gli spostati. Marilyn e Ann diventano grandi amiche.

Nel frattempo Elvis finisce il servizio militare, ma l’Elvis del dopo militare, nonostante i grandi successi che ancora macinava, non era più lo stesso. Colpa forse del servizio di leva, che lo aveva cambiato, o colpa del generale Walter, che nonstante il servizio militare fosse finito, dentro di se porta odio nei suoi confronti, cosi grande che lo vorrebbe vedere morto.

Poco tempo dopo, la sorte vuole che Elvis, sta registrando una canzone, e nello stesso studio di registrazione incontra Ann Margret.

 


Il 5 Agosto  del 1962 viene trovata morta Marilyn Monroe, la grande amica di Ann e secondo alcuni complottosti, anche Marilyn era una spia. Ann è arrabbiata, perchè è venuta a sapere che ad uccidere Marilyn sono stati Robert Kennedy, il fratello del presidente, e Peter Lawford, membro del gruppo Rat Pack. Questi avrebbero ucciso l’attrice per difendere il presidente da uno scandalo.

Da qul momento Ann comincia ad odiare il presidente Kennedy, per ironia della sorte un anno dopo ci fu proprio Ann Margret a cantare gli auguri del presidente, la gente mormora: che sia la nuova amante di Kennedy, in realtà Ann in gran segreto sta preparando la sua vendetta.

Poco tempo dopo Ann ed Elvis lavorano insieme in un film intitolato “Viva Las Vegas” fu proprio grazie a quel film che i due si mettono insieme. Anche se la loro storia non durò moltissimo, i due rimasero sempre amici, e grandi confidenti. I due non erano solo legati da un grande amore, ma avevano in comune anche un grande odio per qualcuno, Ann per Kennedy e Elvis per il generale Walter. Allora perchè non assoldare qualcuno per ucciderli?

Ebbene, nel maggio del 1963 ci fu un incontro memorabile: Elvis incontra Lee Harvey Oswald, si proprio lui, l’assassino di Kennedy.


Elvis paga Oswald per uccidere il Generale Walter, ma l’attentato ha un esito disastroso, infatti Oswald riesce soltanto a ferire l’uomo, e il piano fallisce.

Ma attenzione: Ann Margert che aveva consigliato ad Elvis di assoldare Oswald, ricatta il cantante. Elvis era all’apice della sua carriera, non può e non deve comprometteresi, allora decide di accontentare Ann.

Molti sostengono che quel giorno Elvis e Oswald erano insieme nell’edificio, La macchina presidenziale di kennedy stava per arrivare, Elvis si era ricordato che Oswald non era un grande esperto nello sparare, infatti nel precedente attentato aveva sbagliato mira, Elvis per non rischiare che il tiro vada perduto, prende il fucile, scanza dalla finestra Oswald, e spara a Kennedy uccidendolo.

Elvis fugge dall’edificio, e Ann fa arrestare Oswald.

Questa è solo una leggenda metropolitana come ne esistono tante, Nel film Bubba Oh tep, cè un riferimento alla storia. Infatti all’ospizio per anziani si incontrano Elvis e il presidente Kennedy, in una scena il presidente kennedy chiede a Elvis se ha realmente conosciuto Oswald. Il film è da vedere.

Storia liberamente tratta dalla trasmissione televisiva Almost True.

postheadericon I 4 Bob Dylan

Read the rest of this entry »