ADS



Clicca su mi piace





Archive for the ‘criptozoologia’ Category

postheadericon La fata sull’albero + Fata mummificata

La fata sull’albero

Le fate sono state sempre nell’immaginario di molti bambini, ma con il passare degli anni soprattutto dal secolo scorso in avanti, molti sostengono che le fate in realtà sono esistite, in questo post portiamo due esempi brevi ma molto particolari, entrambi accaduti in Inghilterra.


Il primo caso si è svolto nell’estate del 2008, nel seguente video si si possono vedere alcuni bambini che stanno in giardino con il padre. ed è proprio il padre in mano una videocamera. Sembrano tutti contenti e spensierati, sembra proprio una giornata come le altre, il buon genitore fa vedere ai bambini il laghetto, apprezzare a loro la natura, certo punto entrano in un piccolo boschetto, ed ecco apparire su un piccolo tronco di albero, uno strano Simile ad una libellula. si può sentire anche il verso che emette questo strano animale… ma ben presto questo particolare insetto si alza e si libra in volo. Ed è proprio in quel momento che il papà e le bambine si sono spaventati, perché davanti ai loro occhi non c’era una libellula ho uno strano insetto, ma chiaramente si può vedere un omino bipede molto simile a quello che noi chiamiamo fate…

molti sostengono che questo è soltanto una messa in scena, il video non è altro che un trucco fatto ad arte. in fondo stiamo parlando degli anni 2000 e nel 2008 After Effects era molto in voga a quei tempi….

Ecco la Fata che è stata vista sull’albero.

La Fata Mummificata

In questo secondo caso Alcune persone mentre passeggiavano per Firestone Hill, In Scozia, rimasero sorpresi quando a terra videro qualcosa di sensazionale. per puro caso in quel gruppo di persone si trovava anche un antropologo, che ha visione di quella mummia rimase scioccato. Sembrava tutto e per tutto un piccolo folletto alato, dalle sembianze umane. quel reperto, il antropologo di finire di fare i raggi X a quella strana creatura, per accettarne l’autenticità. e con grande stupore vide che all’interno di quel corpo mummificato c’erano delle ossa e non solo le ossa potevo non somigliare a quelle di un bambino.

Ovviamente molti non credono a questa scoperta, fatto sta però che molti credono a queste creature credono alle Fate, che sembrano abitare proprio in Inghilterra…


postheadericon Scheletri di alieni sulla terra.

Molti studiosi di Ufologia, sostengono che gli alieni hanno vissuto sulla terra migliaia di anni fa. A provarlo sono i ritrovamenti di alcuni teschi e reperti molto particolari. Uno tra tutti il teschio di star Child, dove abbiamo parlato in un post precedente.
Questo è l’elenco dei ritrovamenti che sono stati rinvenuti.

Danimarca

Nel 2007 nell’isola danese di Zealand, è stato trovato uno strano teschio, nel villaggio di Olstikke. Questo teschio a prima vista poteva essere riconducibile ad un essere umano, ma analizzandolo meglio si possono notare i grandi occhi e denti sporgenti.

Il teschio di Olstykke.

Gli esperti hanno fatto risalire il reperto al 1200 e il 1280.
Questo cranio è stato trovato vicino alle tubature del villaggio che provvedono alla fornitura dell’acqua potabile durante un lavoro di routine.

Il teschio comunque è per molti studiosi veri che lo hanno analizzato un grande bluff. Infatti un’ analisi approfondita del teschio, ha fatto emergere molti dubbi sulla sua veridicità. Quindi Quasi sicuramente si tratta di un falso.

Bulgaria

Nel maggio del 2001, un residente della città di Plovdiv ha trovato un cranio misterioso. I giornalisti lo chiamarono “il cranio della Bulgaria.” Le dimensione del cranio erano simili alle dimensioni della testa del bambino. Pesava solo 250 grammi.

Il Dr. Daniel Peshev, un esperto di evoluzione e anatomia dell’Università di Sofia, ha condotto un’analisi completa del teschio ed ha concluso che esseri viventi con un teschio simile sulla Terra non sono mai esistiti.
Il Radiologo professor Angelo Tomov ha analizzato la scoperta e ha concluso che questo cranio è unico nei vertebrati terrestri

L’inquetante teschio insettoide…

La caratteristica principale di questo teschio è il cranio, che risulta schiacciato sulla parte superiore, facendolo assomigliare ad un inquietante insetto!

Non appena i media hanno riferito la strana scoperta, Roman Genchev ha cominciato a ricevere numerose offerte, soprattutto dall’estero, per la vendita del cranio. Addirittura qualcuno gli offri’ una somma stratosferica per impossessarsi del misterioso cimelio.

Il teschio visto da un altra angolazione

Tuttavia, questa situazione è tipica per i casi in cui ci sono scoperte che potrebbero cambiare radicalmente la comprensione del mondo in cui viviamo.

Perù

Il teschio trovato in Peru’, e conservato in un museo.

Recentemente in Perù, sono stati trovati i resti di due strani umanoidi con teste di grandi dimensioni.

– Sembra un alieno, – dice a proposito della sua scoperta Renato Riquelme, antropologo presso il museo della città di Cusco. Ha trovato i resti del sud del Perù, vicino al luogo dove si trovano le famosissime lenee di Nazca, con i suoi disegni giganteschi, e’ un altra area piena di mistero. Molti sostengono che le linee di Nazca siano una sorta di segnali o istruzioni per facilitare l’atteraggio di navicelle extraterrestri che migliaia di anni fa ci hanno fatto visita.
La testa della mummia è enorme, e allungata, misura circa 50 cm. Anche
la testa della seconda mummia e lunga circa 30 centimetri, ma a differenza della prima, questa sembra un bambino prematuro. Molti antropologi si sono messi a ridere quando hanno visto il presunto teschio alieno, infatti studiosi affermano che in realtà il teschio è umano, e appartiene ad antiche tribù′ che avevano l’usanza fin da piccoli di fasciarsi la testa con delle fasce strettissime, cosi facendo il cranio dopo anni e anni si allungava sempre di più prendendo la forma del teschio che è stato trovato.

Russia

Il teschio pietrificato trovato in Russia

Nell’estate del 2006, una pensionata Tatyana Murachinskaya con il marito e gli amici è andata a nuotare nella regione di Kaliningrad. La temeraria donna si tuffo’ in acque poco profonde, nella sabbia urto’ qualcosa, tiro’ fuori dal lago, quello che per lei sembrava un misterioso teschio a prima vista non umano! Talmente antico da essere pietrificato.

Questa volta pero’ non ce stato un grande interesse per questo ritrovamento, ma la donna stranamente ci si è affezionata, e lo chiamo’ teneramente Orion.

Gli studiosi sono stati scettici fin dal primo momento, perchè secondo loro il teschio in realtà è soltanto un sasso, Infatti nessuno ha indagato sullo strano ritrovamento….

L'enigma dei Teschi di Cristallo - Libro
La scienza indaga sui misteriosi reperti e sull’energia che irradiano

postheadericon Il verme carnivoro della Mongolia

Il verme assassino della Mongolia sembra una creatura uscita da uno dei B Movie degli anni 50, ma alcune persone credono che una grande, e micidiale creatura vermiforme chiamata Il verme della morte della Mongolia esista veramente e si troverebbe nell’arido desreto del Gobi.

I Misteri dell'Umanità
Miracoli inspiegabili e fenomeni misteriosi

Secondo il biologo britannico Karl Shuker nel suo libro ” The Unexplained” descrive una delle creature più sensazionali al mondo può annidiarsi tra le sabbie del deserto del Gobi del sud.

Questa misteriosa creatura assomiglierebbe ad un grande verme grasso, che puo’ arrivare fino a 1 metro di lunghezza.

Il colore di questo misteriovo animale è di colore scuro e rossiccio. Nella maggior parte del tempo l’ invertebrato, si nasconde sotto le sabbie aride del deserto, ma ogni volta che qualche animale si posa sulla superfice della sabbia questa creatura sale in superfice per nutrirsene.

Il verme come potrebbe essere nella realtà.

Secondo la leggenda, il temuto verme – che la gente del posto chiama olgoi-khorkhoi, può uccidere in diversi modi, tra cui sputando un micidiale veleno corrosivo e letale. La corrosione serve appunto per ammorbidire la carne della vittima, in modo che il verme penetri all’interno di essa per mangiarne la carne. Ma non solo, si dice anche che questo micidiale “mostro” abbia anche la capacità di uccidere a distanza le sue vittime lanciando il veleno. Fortunatamente è stato visto raramente e mai fotografato, è stato menzionato in un libro 1926 da paleontologo Roy Chapman Andrews, che non crede nell’esistenza di questo animale, studiando con attenzione le storie locali che circolavano in Mongolia.

Molti intrepidi esploratori hanno esplorato il deserto del Gobi alla ricerca della strana creatura. Numerose spedizioni e ricerche sono state fatte nel corso degli anni, sia da ricercatori indipendenti, sia organizzate da trasmissioni televisive.
Nonostante estese ricerche, interviste di testimoni oculari, e trappole per tentare di catturare il misterioso animale, tutti sono tornati a mani vuote.

Molti di coloro che credono nella creatura riconoscono che non ci sono prove concrete della sua esistenza, ma credono che le leggende e le storie devono avere qualche fondo di verità. Quindi secondo queste persone sicuramente in passato il misteriovo verme assassino dovrebbe essere esistito!

Una varietà di spiegazioni sono state offerte per l’animale, tra cui la possibilità che questo animale in realtà sia un serpente, quindi un vertebrato! Tra i ricercatori pero’ come Shuker e l’autore Richard Freemanè è opinione comune che questto animale non esiterebbe.

Questa creatura rimane nel mistero come tanti animali o mostri che popolano il nostro pianeta, come il Bigfoot, lo Yeti, Mothraman ecc… che nonostante ci siano prove fotografiche anche quelle non basterebbero a confermare la loro esistenza…

postheadericon Nato maiale elefante!!

Alcuni media stranieri hanno dato questa incredibile notizia della nascita di un maialino che ha il muso di un elefante. Non si sa come questo sia potuto accadere. Cè da dire pero’ che il maialino è nato vivo, ma morto dopo poche ore. Gli altri maialini della cucciolata erano tutti nati sani e dall’aspetto normale.

I proprietari di questa strana creatura, per salvguardarlo alla storia, e per far vedere a tutti quanti che non avevano mentito, hanno congelato la povera bestia, per cosi mostrarla a tutti i curiosi.  Ecco le foto!!

.

Magici Animali di Potere - Libro
Viaggio attraverso i bestiari Magico-Religiosi delle Culture Antiche

postheadericon Mostro del lago Champlain

I Misteri dell'Umanità
Miracoli inspiegabili e fenomeni misteriosi

Read the rest of this entry »

postheadericon Il ragno pagliaccio


Questa è stata una scoperta molto particolare, e molti dicono che sia falsa… ma io riporto i fatti, a voi crederci o meno.

In Ucraina un fotografo artropode ha fotografato un ragno sorprendentemente simile al terribile pagliaccio del romanzo di Stephen King “It”.

Igor Ryabov, 44 anni, lavora come ingegnere in Ucraina, e dedica il suo tempo libero alla macro fotografia, cioè fotografare gli insetti.
la caratteristica principale di questo hobby è di ottenere immagini dell’oggetto o insetto nella scala di 1: 2-20.

l’ingegnere ucraino è proprio un grande appassionato di questo particolare hobby, ed ha piazzato la macchina fotografica nel giardino di casa sua, pronto a immortalare strani e curiosi insetti.

E poi un giorno l’uomo ha scattato questa incredibile fotografia!!

foto

Igor Ryabov fotografato ragno, la cui colorazione è associato ad un personaggio del film, tratto dal romanzo di Stephen King “It” -. Pagliaccio spaventoso Pennivayzom È interessante notare che l’uomo non ha notato artropodi con “make-up”.

“Quando ho fotografato il ragno” dice “ho pensato che sarebbe stata una macro normale, ma quando ho riversato le immagini sul mio computer, allora con grande sorpresa ho visto questo strano aracnide che aveva le sembianze di un pagliaccio. Era talmente bello che sembrava dipinto…

Eppure anche se il ragno sembra essere ritoccato con Photoshop, esiste davvero ma non vengono classificati come ragni pagliaccio, ma bensi’ come ragni granghio.

.

I rappresentanti di questa famiglia di ragni non spin rete, basandosi sulla sua arma principale – le zampe anteriori. Bokohod intrappola la sua preda tra le foglie, e poi tutto ad un attacco improvviso.

Il particolare colore in realtà una forma di difesa, che spaventa i predatori. ma questo ragno sembra proprio il clown del film IT….

postheadericon La misteriosa Rocca di Lerma

Read the rest of this entry »

postheadericon Il mistero del pianoforte in montagna.

Read the rest of this entry »

postheadericon Il mostro di Okanagan

Antica raffigurazione del mostro. Noterete che assomiglia ad un piccolo banerottolo

Read the rest of this entry »

postheadericon Pipistrello vampiro gigante forse un fake!


Vampire? Captured a Giant Bat in Peru Monstrous monster Bats Chiroptera WWW.GOODNEWS.WS by Kalogeros WWW.GOODNEWS.WS

 

Recentemente, su Internet si è diffusa la foto e il video che vedete sopra che raffigura un  “pipistrello gigante” scoperto e catturato in Perù .

Ma guardando attentamente la foto, ci accorgiamo che qualcosa non quadra,  infatti il fotografo ha intenzionalmente o no, utilizzato un trucco ottico veramente banale e semplice, in passato questi trucchi sono stati utilizzati  diffondere viralmente un altro caso criptozoológico ;il ragno solifugae.

Nel caso del ” pipistrello gigante ” , il “trucco” per far sembrare l’animale gigante è facilmente intuibile, fate attenzione al coltello in realta’ si vede benissimo che è un piccolo coltello che si trova sopra il quadro di bambù che sospende l’animale.

Anche se tra i più grandi pipistrelli del mondo , il genere Pteropus  che fa parte il  nostro ” pipistrello gigante “questo non supera 1,2 metri di apertura alare .

Questo caso criptozoológico , mi ha ricordato le storie sul presunto gigantesco pipistrello vampiro del Sud America, un mito che è conosciuto all’epoca dei Maya, esso era una divinita’ e aveva la forma di un mostruoso pipistello ed era  associato alla morte e alla  notte.

In definitiva è improbabile che in Peru’ esistono pipistrelli di questo tipo, se dovessero esistere probabilmente sono stati portati dal sud est Asiatico, ma anche se fosse nessun pipistrello è stato avvistato di quelle dimensioni. Un altra cosa strana e assurda, nessuno ancora conosce le vere misure del pipistrello gigante. Strano no? Vedete il filmato…

 


postheadericon Il mostro del Maine

Read the rest of this entry »

postheadericon Le Marmotte di Bellino

 

Read the rest of this entry »

postheadericon Chipekwe

Read the rest of this entry »

postheadericon Il mostro di Scheggia

Read the rest of this entry »

DrSplatter consiglia

Grazie per la visita