ADS



Clicca su mi piace





postheadericon L’inquinamento atmosferico distrugge la psiche.

Ogni giorno soprattutto al mattino quando si esce di casa si sente la freschezza dell’aria cristallina, un lusso costoso per i residenti delle grandi città, nel corso del tempo le particelle nocive si accumulano nell’atmosfera, ed edifici, piazze, e lungo le strade si forma uno smog pervasivo. Di conseguenza il corpo umano sta vivendo una carenza di ossigeno che influenza notevolmente la sua salute.

Questo problema è stato a lungo studiato dagli scienziati di tutte le università del mondo e hanno condiviso le conclusioni pubblicamente: gli scienziati dell’Università del Montana avvertono del fatto che i bambini respirano aria inquinata, il cervello non riesce ad avere abbastanza ossigeno e hanno una memoria a breve termine, e l’intelligenza può anche diminuire.
Se si vive in una zona dove c’è un deficit di aria pura, potrebbe svilupparsi un infiammazione del cervello o di malattie neurodegenerative, in particolare il morbo di Parkinson o di Alzheimer.


Gli esperti della Max Planck Institute, hanno scoperto che l’inquinamento atmosferico provoca notevolmente reazioni allergiche umane. Alcuni allergeni sono più aggressivi sotto l’influenza di gas, biossido di azoto, e ozono troposferico.

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Edimburgo, ha individuato una relazione tra inquinamento atmosferico e ictus. Gli scienziati hanno raccolto e analizzato i risultati di 103 studi condotti in 28 paesi, hanno studiato gli effetti sulla salute umana su gas come monossido di carbonio, biossido di zolfo, biossido di azoto, e ozono di dimensioni di piccole particelle e grandi dimensioni 10 micrometri. Come si è scoperto l’ozono ha un effetto piuttosto debole sullo sviluppo dell’ictus, tuttavia la presenza nell’aria di polveri sottili aumentato il rischio di ospedalizzazione o di morte a causa dell’ictus.

I dipendenti della John Hopkins University, e la Harvard University, Hanno esaminato l’effetto dell’inquinamento atmosferico sulla sensazione di ansia, disturbo d’ansia, una condizione mentale in cui una persona sperimenta un allarme costante non associata a situazioni specifiche.

Delle circa 71.000 donne di età compresa da 57 a 85 anni il 15% degli specialisti hanno trovato una manifestazione di disturbo d’ansia, in larga misura la comparsa di sintomi influenzata dalla presenza nell’area di particelle solide fini.

Con la conclusione triste dei ricercatori della University of Utah, che hanno studiato gli effetti delle variabili chimiche e meteorologiche sul tentativo di suicidio, si è scoperto che il biossido di azoto e le polveri sottili nell’aria in contrazione con altri fattori influenzano lo stato mentale di una persona in modo egli può perdere la voglia di vivere.
Purtroppo non possiamo sempre cambiare le circostanze, ma tuttavia siamo in grado di fare qualcosa per rendere il mondo migliore e Sano, ad esempio se osserviamo la pulizia ovunque, stiamo dando il nostro piccolo contributo alla salvaguardia dell’ambiente nel mondo. inoltre utilizzando materiali di alta qualità il carburante ecologico, ci prendiamo cura di questo nella nostra città per così respirare un po’ di aria pulita.

Leave a Reply

DrSplatter consiglia

Grazie per la visita