2016 febbraio

ADS



Clicca su mi piace





Archive for febbraio, 2016

postheadericon La fata sull’albero + Fata mummificata

La fata sull’albero

Le fate sono state sempre nell’immaginario di molti bambini, ma con il passare degli anni soprattutto dal secolo scorso in avanti, molti sostengono che le fate in realtà sono esistite, in questo post portiamo due esempi brevi ma molto particolari, entrambi accaduti in Inghilterra.


Il primo caso si è svolto nell’estate del 2008, nel seguente video si si possono vedere alcuni bambini che stanno in giardino con il padre. ed è proprio il padre in mano una videocamera. Sembrano tutti contenti e spensierati, sembra proprio una giornata come le altre, il buon genitore fa vedere ai bambini il laghetto, apprezzare a loro la natura, certo punto entrano in un piccolo boschetto, ed ecco apparire su un piccolo tronco di albero, uno strano Simile ad una libellula. si può sentire anche il verso che emette questo strano animale… ma ben presto questo particolare insetto si alza e si libra in volo. Ed è proprio in quel momento che il papà e le bambine si sono spaventati, perché davanti ai loro occhi non c’era una libellula ho uno strano insetto, ma chiaramente si può vedere un omino bipede molto simile a quello che noi chiamiamo fate…

molti sostengono che questo è soltanto una messa in scena, il video non è altro che un trucco fatto ad arte. in fondo stiamo parlando degli anni 2000 e nel 2008 After Effects era molto in voga a quei tempi….

Ecco la Fata che è stata vista sull’albero.

La Fata Mummificata

In questo secondo caso Alcune persone mentre passeggiavano per Firestone Hill, In Scozia, rimasero sorpresi quando a terra videro qualcosa di sensazionale. per puro caso in quel gruppo di persone si trovava anche un antropologo, che ha visione di quella mummia rimase scioccato. Sembrava tutto e per tutto un piccolo folletto alato, dalle sembianze umane. quel reperto, il antropologo di finire di fare i raggi X a quella strana creatura, per accettarne l’autenticità. e con grande stupore vide che all’interno di quel corpo mummificato c’erano delle ossa e non solo le ossa potevo non somigliare a quelle di un bambino.

Ovviamente molti non credono a questa scoperta, fatto sta però che molti credono a queste creature credono alle Fate, che sembrano abitare proprio in Inghilterra…


postheadericon Avvelenamento di alluminio

Ci sono persone che sostengono che il nuovo ordine mondiale, ha il progetto di rendere la popolazione della terra incapace di intendere e di volere. insomma Noi esseri umani potremmo essere degli schiavi del potere senza accorgersi.

Per far si che questo accada il nuovo ordine mondiale ha escogitato un sistema infallibile, cioè quello di usare metalli con cui quotidianamente entriamo in contatto, in modo del tutto naturale.

Ovviamente tutto questo è soltanto una congettura un’ipotesi avanzata dai complottisti,
secondo i quali il metallo più pericoloso di tutti è senza alcun dubbio l’alluminio che è presente nel nostro cibo, nel suolo, e in tantissimi altri alimenti che noi ignoriamo….
Per molti l’alluminio crea una grave tossicità, questo “veleno” può addirittura portare ad una degenerazione del cervello e deformità.

I disturbi principali che si sono visti durante l’esposizione con l’alluminio sono: nervosismo, disturbi del sonno, perdita di memoria, emicrania e compromissione intellettiva.

Ma non solo questo metallo può provocare anche la perdita di calcio nel nostro organismo, che possono andare dall’osseo porosi fino alla deformazione della struttura ossea.

L’alluminio non è presente soltanto nelle nostre cucine in forma di pentole padelle pellicole o vaschette, ma è anche presente in alcuni farmaci da banco che vengono regolarmente venduti senza alcun bisogno di ricetta.

I medicinali incriminati sono quelli che fanno parte dell’apparato digerente, i farmaci contro la diarrea, gli antiacidi,  utilizzando questi particolari farmaci si possono ingurgitare ben per gli 800 a 5000 mg di alluminio.

Per non parlare poi di cibi cotti in pentole di alluminio, oppure i barattoli che li conservano, guarda caso sono tutti in alluminio.


Quindi l’alluminio viene usato tutti i giorni molto spesso, e questo può causare un grave inquinamento nel nostro fisico.

Tutto questo però non è provato, ma è soltanto una teoria.

Per chi crede a questa teoria c’è una soluzione per ridurre l’esposizione dell’alluminio.

una soluzione facile e drastica potrebbe essere quella di sostituire le pentole con delle pentole in acciaio smaltato, oppure con contenitori di rame e di ghisa

Evitare di fare il cartoccio al forno con il foglio di alluminio, evitate anche di incartare i cibi con l’alluminio, soprattutto i cibi acidi come limoni e arance.

La cosa più importante è che se vi dovete  disintossicare dall’alluminio avrete anche molte complicazioni. Il corpo ne risentirà ed avrete effetti collaterali dalla disintossicazione, infatti si possono verificare problemi alla memoria, stanchezza e sonnolenza.

In definitiva quello che vi sto raccontando è soltanto una teoria di qualche cospirazionista oppure una drammatica realtà, a voi la scelta…

Il Bicarbonato
Un concentrato di benefici per la salute, la bellezza e la casa

postheadericon L’insolito caso delle auto che levitano

Questo video proviene dalla Cina, le telecamere di sicurezza, hanno catturato delle immagini a dir poco inquetanti e al tempoo stesso affascinanti. Read the rest of this entry »

DrSplatter consiglia

Grazie per la visita