ADS



Clicca su mi piace





Archive for aprile, 2015

postheadericon Scheletri di alieni sulla terra.

Molti studiosi di Ufologia, sostengono che gli alieni hanno vissuto sulla terra migliaia di anni fa. A provarlo sono i ritrovamenti di alcuni teschi e reperti molto particolari. Uno tra tutti il teschio di star Child, dove abbiamo parlato in un post precedente.
Questo è l’elenco dei ritrovamenti che sono stati rinvenuti.

Danimarca

Nel 2007 nell’isola danese di Zealand, è stato trovato uno strano teschio, nel villaggio di Olstikke. Questo teschio a prima vista poteva essere riconducibile ad un essere umano, ma analizzandolo meglio si possono notare i grandi occhi e denti sporgenti.

Il teschio di Olstykke.

Gli esperti hanno fatto risalire il reperto al 1200 e il 1280.
Questo cranio è stato trovato vicino alle tubature del villaggio che provvedono alla fornitura dell’acqua potabile durante un lavoro di routine.

Il teschio comunque è per molti studiosi veri che lo hanno analizzato un grande bluff. Infatti un’ analisi approfondita del teschio, ha fatto emergere molti dubbi sulla sua veridicità. Quindi Quasi sicuramente si tratta di un falso.

Bulgaria

Nel maggio del 2001, un residente della città di Plovdiv ha trovato un cranio misterioso. I giornalisti lo chiamarono “il cranio della Bulgaria.” Le dimensione del cranio erano simili alle dimensioni della testa del bambino. Pesava solo 250 grammi.

Il Dr. Daniel Peshev, un esperto di evoluzione e anatomia dell’Università di Sofia, ha condotto un’analisi completa del teschio ed ha concluso che esseri viventi con un teschio simile sulla Terra non sono mai esistiti.
Il Radiologo professor Angelo Tomov ha analizzato la scoperta e ha concluso che questo cranio è unico nei vertebrati terrestri

L’inquetante teschio insettoide…

La caratteristica principale di questo teschio è il cranio, che risulta schiacciato sulla parte superiore, facendolo assomigliare ad un inquietante insetto!

Non appena i media hanno riferito la strana scoperta, Roman Genchev ha cominciato a ricevere numerose offerte, soprattutto dall’estero, per la vendita del cranio. Addirittura qualcuno gli offri’ una somma stratosferica per impossessarsi del misterioso cimelio.

Il teschio visto da un altra angolazione

Tuttavia, questa situazione è tipica per i casi in cui ci sono scoperte che potrebbero cambiare radicalmente la comprensione del mondo in cui viviamo.

Perù

Il teschio trovato in Peru’, e conservato in un museo.

Recentemente in Perù, sono stati trovati i resti di due strani umanoidi con teste di grandi dimensioni.

– Sembra un alieno, – dice a proposito della sua scoperta Renato Riquelme, antropologo presso il museo della città di Cusco. Ha trovato i resti del sud del Perù, vicino al luogo dove si trovano le famosissime lenee di Nazca, con i suoi disegni giganteschi, e’ un altra area piena di mistero. Molti sostengono che le linee di Nazca siano una sorta di segnali o istruzioni per facilitare l’atteraggio di navicelle extraterrestri che migliaia di anni fa ci hanno fatto visita.
La testa della mummia è enorme, e allungata, misura circa 50 cm. Anche
la testa della seconda mummia e lunga circa 30 centimetri, ma a differenza della prima, questa sembra un bambino prematuro. Molti antropologi si sono messi a ridere quando hanno visto il presunto teschio alieno, infatti studiosi affermano che in realtà il teschio è umano, e appartiene ad antiche tribù′ che avevano l’usanza fin da piccoli di fasciarsi la testa con delle fasce strettissime, cosi facendo il cranio dopo anni e anni si allungava sempre di più prendendo la forma del teschio che è stato trovato.

Russia

Il teschio pietrificato trovato in Russia

Nell’estate del 2006, una pensionata Tatyana Murachinskaya con il marito e gli amici è andata a nuotare nella regione di Kaliningrad. La temeraria donna si tuffo’ in acque poco profonde, nella sabbia urto’ qualcosa, tiro’ fuori dal lago, quello che per lei sembrava un misterioso teschio a prima vista non umano! Talmente antico da essere pietrificato.

Questa volta pero’ non ce stato un grande interesse per questo ritrovamento, ma la donna stranamente ci si è affezionata, e lo chiamo’ teneramente Orion.

Gli studiosi sono stati scettici fin dal primo momento, perchè secondo loro il teschio in realtà è soltanto un sasso, Infatti nessuno ha indagato sullo strano ritrovamento….

L'enigma dei Teschi di Cristallo - Libro
La scienza indaga sui misteriosi reperti e sull’energia che irradiano

postheadericon Sesso con un’aliena…

Antonio Villas Boas

Questa è una classica storia di rapimenti alieni,Forse uno dei primi ad essere notato e raccontati. Si tratta di Antonio Villas Boas che lavorava nella sua fattoria con i genitori, nello stato brasiliano di Minas Gerais, vicino alla città di Sao Francisco de Salles. Al momento del suo rapimento aveva 23 anni.

 

In un primo momento molti hanno pensato che il contadino si fosse inventato tutto, ma dopo 21 anni, quando la storia riemerse, Villas Boas era diventato un avvocato rispettato, felicemente sposato con quattro figli, nonostante tutto, racconta la stessa e identica storia.

Tutto comincio’ nel 1957 nella notte tra il 15 e 16 ottobre, Antonio Villas Boas stava lavorando sui suoi campi. Verso le 01:00 ha visto quello che ha descritto come una “grande stella rossa” che scendeva dal cielo verso la fine del campo che stava arando – con l’aiuto delle luci del suo trattore.

Si spavento’ moltissimo, quando la luce rossa si librava sopra di lui a meno di 150 metri. mentre si avvicinava, noto’ che la luce era in realtà un disco volante.
La parte superiore dell’oggetto girava in senso antiorario e come atterrato vicino lui cambiato colore da rosso a verde.


Il giovane contatino si spavento’e tento’di allontanarsi il più velocemente possibile, ma il motore del trattore si spene improvvisamente. Saltò fuori dal suo veicolo, ma è stato afferrato da dietro da quattro ‘creature’ umanoidi alte poco piu’ di 150cm di altezza. Sono riusciti a sopraffarlo e lo trascinarono con loro.

E ‘stato costretto da una sorta di scala e si trovò in una piccola stanza quadrata illuminata.

I suoi rapitori indossavano abiti stretti, di una particolare stoffa molto particolare, mai vista prima. Indossavano grandi elmetti in testa attraverso il quale potevano vedere i loro piccoli occhi azzurri.

Antonio venne portato all’interno del disco volante, e in una stanza di forma ovale gli alieni hanno cercato di comunicare con lui.

Ha descritto le loro voci come, ‘totalmente diverse da quelle che avevo sentito prima di allora, … Erano come dei guaiti, -dice- di dei versi senza significato, erano talmente inquietanti, che ancora ho i brividi quando penso a quei suoni.”

Ad un certo punto gli alieni smisero di comunicare con l’uomo,. e lo spogliarono, presero una sorta di spugna, dei suoi vestiti e gli umanoidi grigi grazie all’ausilio du una sorta di spugna, asciugarono il suo corpo. subito dopo questa operazione venne trasportato in un altra stanza, che aveva una scritta sopra la porta come riportato qui sotto.

La particolare scritta che vide l’uomo sul disco volante…

Gli alieni hanno preso un campione di sangue da lui ed egli fu poi lasciato solo nella stanza.
Uno strano odore riempiva l’atmosfera che lo ha fatto fisicamente vomitare.

Dopo circa mezz’ora la porta si aprì ed entrò una donna nuda che era “più bella di qualsiasi che abbia mai visto prima.”
“La donna è venuta verso di me in silenzio, guardandomi tutto il tempo, come se voleva qualcosa da me, e all’improvviso mi abbracciò. Allo stesso tempo ho sentito il suo corpo incollato al mio ed è stato e facemmo l’amore…”

Ha descritto l’esperienza come un ‘atto normale’, seguito da ‘un altro atto’.

Prima che la donna uscì dalla stanza lei indico’ il suo ventre, poi successivamente punto’ il dito verso l’alto, fu allora che il giovane contadino, capi’ che la donna molto probabilmente sarebbe rimasta incinta di lui….

Gli alieni restituirono i vestivti e lo lasciarono dove lo avevano prelevato, erano passate circa quattro ore.

Dopo l’esperienza che ha affermato di aver sofferto di nausea e debolezza, così come mal di testa e le lesioni sulla pelle. Dr. Olavo Fontes della Scuola Nazionale di Medicina del Brasile ha esaminato Antonio Villas Boas e ha concluso che era stato esposto ad una grande dose di radiazioni da una sorgente sconosciuta,

Il rapimento non è stato ampiamente diffuso per 12 anni, ma è apparso in un programma televisivo in Brasile nel 1978. Ha detto esattamente la stessa storia con una differenza minore.

Pochi altri rapimenti alieni hanno coinvolto anche incontri sessuali, in particolare Betty Andreasson, che parleremo in un prossimo post…

Per quanto riguarda quello che la gente crede generalmente su rapimenti alieni o anche semplicemente sugli UFO è una scelta individuale.

Se dovessero esistere gli alieni e gli UFO, potrebbero essere sempre pronti a venire sulla terra per studiarci e prendere le nostre cellule o parti del nostro corpo, riusciremo mai ad entrare in contatto con loro? tutto questo e tante altre risposte sono senza dubbio là fuori da qualche parte, come il presunto figlio di Antonio, che la donna Alieno avra’ forse partorito…